Kate Middleton insegna: Principesse si diventa!

Il Ballo delle Debuttanti, nato in Francia prima della Rivoluzione, aveva lo scopo di fornire l’occasione alle ragazze con la fortuna di parteciparvi l’onere e l’onore di trovare il proprio “principe azzurro”.

Il Gran Ballo delle Debuttanti di Stresa offre oggi e nella splendida location sul Lago Maggiore del Regina Palace Hotel,

un sogno.

Un sogno romantico e reale, perché, come Kate Middleton insegna: Principesse non si nasce ma si può diventare. 

Apevco, con la Presidente Sig.ra Giovanna  Pratesi, è giunta  alla nona edizione, raccogliendo adesioni da tutto il territorio nazionale, centrando il Ballo su: miglioramento personale delle partecipanti, valorizzazione del territorio ospitante ed aiuto ai bisognosi.

Le Princess e le Queens, queste le categorie delle Debuttanti, rispettivamente per la fascia dai 15 ai 25 anni e dai 26 fino ai 35, in splendidi abiti ed accompagnate da impeccabili cavalieri, gli ex allievi della Associazione Nazionale Scuola Militare Teuilié, entrano in società dalla porta principale a passo di danza e sotto l’egida di valori evergreen: il romanticismo, il proprio miglioramento individuale e la solidarietà.

Valori affrontati e potenziati durante la settimana preparatoria all’evento.

La manifestazione, infatti, coniuga mondanità, formazione, cultura e solidarietà. Tra le sue muse ispiratrici, d’altronde, troviamo Audrey Hepburn e la Principessa Grace di Monaco, icone di bellezza non tanto e non solo esteriore quanto portatrici di grazia, consapevolezza, elegante savoir-faire, rispetto di sé e degli altri.

Le debuttanti in fieri frequentano  moduli formativi quali dizione, corretta alimentazione, comunicazione, gestione della propria immagine, ballo e portamento, galateo e bon ton. Sempre nel corso dei giorni di preparazione, le aspiranti debuttanti sono condotte alla scoperta del territorio.

Mentre sul versante solidale, il Ballo è l’occasione per raccogliere fondi a favore della Lilt di Verbano Cusio Ossola, di supporto e aiuto per chi affetto da patologie oncologiche, e della Onlus A.Ma.Me.Mi , impegnata nella cura delle malattie metaboliche. Le aspiranti debuttanti, a testimonianza dei valori fondanti della manifestazione, vivono l’esperienza ante e durante l’evento a stretto contatto con una ragazza reduce da malattia oncologica, quale momento di conoscenza e confronto reciproco.

In conclusione, il Gran Ballo delle Debuttanti di Stresa trasforma in realtà e cerca nelle sue ragazze quello che Audrey Hepburn, principessa nell’anima, descrive come suo ideale di Bellezza:

“… per avere degli occhi belli, cerca la bontà; per delle belle labbra, pronuncia parole gentili; per una figura snella, dividi il tuo cibo con i bisognosi”.



 

Autore: Stefy

Piacere, sono Stefy. Nata nel 1976, il 3 Maggio, Toro, per cui amo la terra, le certezze e la verità, sempre e comunque. Vivo in Friuli Venezia Giulia con due figli, un supereroe di 8 anni e una 14enne metà donnina e metà unicorno, un nuovo compagno, Lui, ed un adorabile certosino, Romeo. Ho un lavoro a tempo pieno per una nota azienda di confectionery. Per il momento mi godo una lieta parentesi di non-lavoro da casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *