Addio miei cari 🌏

Addio amici miei.

Il momento è solenne: sto per salutare alcuni dei miei vestiti storici.

Come sempre quando i due poli opposti, la vita e la morte, mi passano accanto, sento il bisogno di cambiare, anche come mi vesto.

Ciao mio adorato tubino nero. Sei sempre stato la soluzione a tutto, la mia armatura da guerriera. Insieme abbiamo fatto girare molte teste, siamo andati in Tribunale a mettere la firma su una sconfitta auspicabile ed abbiamo riso tanto.

Che le stelle ti sorridano sempre, caro maglione nero a collo alto. Grazie a te mi sono sentita #simonedebeauvoir, un’esistenzialista intenta in un caffè parigino. Con te addosso era più facile sorseggiare un calice di vino parlando di politica ed impegno.

E questa? La mia felpa della casa @napapjiri, quella che mi ha protetto nelle sere nere.

Addio a voi e ad altro. Vi sarò sempre grata. Molto più che a dei semplici vestiti. Addio. Farete felici qualcun altro. Vi ho amato ma ora ho necessità di cambiare pelle.

Poi me ne pentirò perché se potessi sarei un’accumulatrice seriale ed allora scapperò dentro uno di quei film francesi in bianco e nero in cui tutto sembra immutabile.

Autore: Stefy

Ciao, sono Stefy e scrivo per evitare di ammorbare il prossimo con mille storie e consigli e suggerimenti. Che dire? Amo vivere in profondità lo stile e l’immagine perché quello che è fuori è dentro e quello che è dentro è fuori. Questo il difficile, altrimenti sarebbero capaci tutti ad abbinare quattro colori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.